Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

Wilderun - Veil of imagination

Pubblicato su 23 Febbraio 2020 da Federico Fasciano

THE UNIMAGINABLE ZERO SUMMER - L'INIMMAGINABILE ESTATE ZERO

(C'è stato un tempo in cui i campi,
i boschi e i corsi d'acqua,
la terra e qualsiasi comune paesaggio
mi sembravano adorni di luce celeste.
La gloria e la vivacità di quel sogno
non sono più come in passato.
Mi sono voltato ovunque,
di notte e di giorno
e le cose che ho visto ora non le vedo più).
Sono stato debole troppo a lungo
per accorgermi del richiamo.
Sono stato debole troppo a lungo
per avvedermi della caduta.
I giorni si sono susseguiti
e il loro tocco è stato come un istante.
Non c'è stato tempo di ascoltare la mia voce in lontananza.
Leggendo le pagine della vita,
egli ha raccolto la volontà per gioire nell'oscurità
e le lezioni imparate degli avi 
sono certamente sufficienti per una scintilla.
Il suo pugno è stretto sui semi che ha raccolto
e si è arrampicato sugli alberi degli stranieri,
alla ricerca dei segni del loro passato.
Ma nella notte la violenza ha sognato la sua mente
e il luogo in cui si è aperta.
Dopo aver costruito una fortezza di conoscenze,
egli non ha affidato alcun futuro all'abbraccio del cambiamento.
Ha evitato qualsiasi ipocrisia.
Ha evitato la danza del fallimento.
Vana, la sua anima libera gli ha assicurato il controllo.
Parole oscure sono state sputate fuori dalla sua testa,
una per ogni pensiero che ha custodito
e, solidificandosi, quelle forme rugginose
si sono chiuse in una grotta.
E' lo scavo della volontà nel sottosuolo della terra.
Il sole bruciava alle sue spalle,
mentre egli cercava tra il fango.
Mancava poco. E' il momento di essere forti.
Gli mancava poco, ma ha atteso troppo a lungo.
Ogni frammento e ogni parola della canzone della vita
ha dissotterrato e ha rimesso al suo posto,
ma l'ordine era sbagliato.
Non potrà mai rinunciare.
La follia continua a strisciare lentamente.
La brezza del vuoto ha soffiato sulla superficie.
Tutte le voci si sono estinte
e le membra riposano.
E' tempo di tornare all'ordito del nulla?
Potrà ora il sangue seguire la corrente fino al mare?
Una tenebra diversa lo ha guidato
e nessun sentiero può essere scelto.
Quelle forme sono diventate un quesito,
ma egli non ne conoscerà mai l'origine.

O RESOLUTION! - OH RISOLUTEZZA!

Sangue a fiumi per iniziative senza cuore.
Radereste al suolo una montagna per il vostro tesoro.
Non c'è devozione per la battaglia.
Non c'è accuratezza nell'ultima ora.
C'era ben altro da trovare,
ma la luce era ingannevole.
E tutti quei racconti con cui rilassarsi,
dimenticati nella vaga tenebra dei nostri giorni?
Eppure un barlume fatto di sogno
ci ricorda quando il tempo custodiva il suo mistero.
Non c'è un termine per aderire a qualcosa.
Gli schiavi della fine continuano a costruire anche quando muoiono.
Freddo è il colore della vittoria
e la vita cresce soltanto nei ricordi.
Ci opponiamo al vento come se fosse mortale
e fendiamo l'aria alla ricerca di un soldato,
ma i sogni pendono da una parte.
Non date peso alle promesse del domani!
C'era ben altro da trovare,
ma la luce era ingannevole.
E tutti quei racconti con cui rilassarsi,
dimenticati nella beata oscurità che glorifichiamo?
Non c'è mai una missione a portata di mano
e il peso dello spirito è il peso della sabbia.
Cercate quanto volete di invocare un'azione!
La fine è più imminente ad ogni terreno bisogno.
Oh risolutezza! Sei una maledizione.
Oh risolutezza! Lascia questa terra!

SLEEPING AMBASSADORS OF THE SUN - AMBASCIATORI DORMIENTI DEL SOLE

La pace è incurante della propria forma
e le stanze della saggezza sono inconsapevolmente accoglienti,
quando ci si imbatte nella notte
o bruciamo il nostro cervello per una sacra luce.
Appena te ne accorgi è già svanita.
Tutta la comprensione diventa spregevole e sbagliata.
Perché le fiamme continuano ad ardere
per coloro che non riflettono sul sogno in cui sono mutati?
Restano lì, senza bisogno di scappare,
gli ambasciatori dormienti del sole.
Ma attenzione a quelli che cercano la verità
che essi stessi custodiscono!
Ci siamo addentrati nella notte
e abbiamo risvegliato i morti.
Abbiamo affidato le nostre anime 
a ogni sentenza che hanno pronunciato.
"No! Non capisci! Sei già perduto.
La mente è carne e il suo utilizzo ha il suo prezzo".
Creature vagabonde si sono avvicinate più di noi,
purificando l'aria come farebbe una persona amata.
Piene d'attenzioni, non conoscono la propria forza.
Oh, che cosa non daremmo per dimenticare
il motivo per cui siamo venuti?
Mostratemi una cosa e mai tutto il resto!
E tuttavia ogni cosa!
E tuttavia tutto! Tutto in una volta!

FAR FROM WHERE DREAMS UNFURL - LONTANO DA DOVE I SOGNI SI RIVELANO

Un uomo giacerà per cent'anni
in un letto di ingranaggi affidabili,
consumandovi ogni minuto del giorno
e ancora i bagliori del passato
scrutano attraverso il grigiore.
Egli nutre il proprio sangue circolare
nel corpo sospeso sopra di lui
e fluttua, agendo come una preda.
C'è speranza nei suoi occhi
e una promessa che non sorgerà mai.
Scappa lontano da dove i sogni si rivelano!
Reclamerai la terra, ma perderai il mondo.
Non puoi nasconderti dal suolo e dal cielo.
L'ideatore e le sue schiere devono morire.
I mattoni devono essere impilati
e i libri devono essere letti.
Per tutto ciò che può affondare la paura è adesso
e verrà accolto rapidamente nel progetto
in cui numerosi incantesimi andranno capiti.
Lascia il tempo al suo corso!
I suoi terrori sono cresciuti.
Oscura e fragile è la conoscenza
e la torre cadrà.
Dovremo allora strisciare 
e far ritorno al luogo da cui proveniamo.
E' l'amarezza che ti spinge avanti.
Sopravviverà un minuto dopo che avrai fatto
collassare la terra su se stessa?
Se soltanto il guardiano non fosse più nella carne!
Dovresti scappare lontano da dove i sogni si rivelano.
Reclamerai la terra, ma perderai il mondo.
Non puoi nasconderti dal suolo e dal cielo.
L'ideatore e le sue schiere devono morire.
Scappa lontano e abbandona il tuo cadavere!
Nel regno dei morti o peggio
non c'è nulla che tu possa pensare o dire.
C'è un altro modo.

SCENTLESS CORE (FADING) - ANIMA INODORE (SBIADISCE)

Se l'aria sfiorasse la pelle con la sua grazia.
Se il dono dell'amore concedesse un abbraccio
e se la lama tracciasse il suo marchio
e venisse spillato il sangue,
lo stesso penserei di essere distante
e di essermene andato.
Se il respiro del presente non soffiasse,
lo potrebbe fare il ricordo del domani.
E' tutto ciò che posso sperare al momento,
perché il profumo dell'oggi è disgustoso.
Ha forse il significato di una soluzione perversa?
E' una protezione da tutti gli inferni che ho sopportato.
Prenderò qualcosa finché resterà visibile.

THE TYRANNY OF IMAGINATION - LA TIRANNIA DELL'IMMAGINAZIONE

La storia ti attira incessantemente
in un mondo d'oscurità,
dove le verità che hai imparato
non sono mai esistite.
Sei caduto oltre te stesso
e hai invocato una cura qualunque
per la sofferenza e quell'amaro disprezzo.
Eppure non hai ancora visto risposte sorgere.
Si sono rivelate inefficaci
e ti hanno trascinato in basso.
La storia ha preso possesso impietosamente 
della tua realtà
e ogni luogo è fuori portata.
Puoi quasi assaporare l'istante in cui hai vissuto,
ma l'anima inodore è troppo insignificante 
per essere cercata.
Il terrore si profila all'orizzonte.
Salpando verso il suo abisso,
dovresti provare a nasconderti.
Con timidezza tendi a spingerti
verso il luogo in cui l'ignoto ti attrae 
e con viltà trovi rifugio nel futuro
in cui la disperazione non si è ancora realizzata.
Il sangue nei tuoi occhi
è come inchiostro sulla tua penna.
Non vedrai più nulla e nessuno.
La crepa nella tua mente è riempita di sogni.
L'immaginazione risplende
e mette a tacere le urla della natura. 
Se ogni sillaba non dovesse trovare una rima,
il panico sommergerebbe il tempo.
La verità ti ha invitato e sei diventato suo schiavo.
Senti che un portale sul prossimo mondo
si sta formando da qualche parte nella tua testa
e lentamente disimpari ogni nozione sulla morte.
E' dentro di te.
Ti è stato detto che la morte avviene
quando il mondo intero si riduce allo zero,
ma che succede alla morte
quando il mondo intero appassisce in un pensiero?

WHEN THE FIRE AND THE ROSE WERE ONE - QUANDO IL FUOCO E LA ROSA ERANO UNA COSA SOLA

Quando il mondo al principio ha colorato il cielo,
ho consumato ogni significato senza avere legami.
Non mi trovavo in un campo,
ma ne percepivo l'aria.
La vita era là, ma non era mia.
Il fuoco bruciava e non vi era dolore. 
C'era soltanto il ricordo della convinzione 
che ogni cosa che avevo toccato fosse realmente esistente.
Non avevo bisogno di un futuro, né di un nome.
E mentre la storia del tempo velocemente si sviluppava,
le illusioni di me stesso lasciavano le loro tracce.
Ero entrato in un racconto che non potevo capire.
C'è stato così tanto, così a lungo,
ma cercare qualcosa di più
è l'avvisaglia della sensazione di sbagliare.
E' ancora tutto realmente qui?
Liberami dal mio futuro e dal mio nome!
 

Commenta il post