Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

Recoils - Behind invisible things

Pubblicato su 27 Gennaio 2020 da Federico Fasciano

DRAMA QUEEN - PRIMADONNA    
    
"Bentornata!" disse l'oceano alla pioggia.    
"Molto è cambiato da che te ne sei andata,    
ma vedo che sei cambiata anche tu.    
Non sei più la stessa".    
"E' stata la buia terra ad averti divorato?    
Ti hanno seppellita? Sono morti a causa tua?    
Dovevi scorrere in mezzo alla vita    
e non evaporare sotto la luce abbagliante".    
Oh tu! Sporca, piccola sostanza!    
Hai venduto il più caro anello della purezza* di tua madre!    
Che delusione! Che seccatura!    
Allora vieni, adesso! Inquinami!    
La primadonna danza nella foresta di notte.    
Danza lentamente e intorno a lei nulla è ciò che sembra.    
La primadonna e tutte le cose che mi ha fatto.    
Bene! Dovrei riuscire a raggiungerla,     
così anch'io danzerei lentamente.    
Lentamente con te.    
La pelle liscia come carta di seta, rosicchiata dalle tarme.    
Ricoperta di muffa e segnata dai danni.    
I fiumi sono prosciugati    
e tu arranchi verso di me    
come nell'intestino di una sanguisuga,    
coi denti di un predatore notturno.    
Ma perdonate questi feroci animali per ciò che sono!    
Sono spinti dai parassiti    
e si fanno strada attraverso una fabbrica di corpi.    
Un altro cambiamento passa    
attraverso una porta che ieri non c'era.    
Un altro cambiamento passa    
attraverso la pioggia e la nebbia.    
Oltre le trappole che avevo preparato.    
Oh tu! Sporca, piccola sostanza!    
Hai venduto il più caro anello della purezza di tua madre!    
Che delusione! Che seccatura!    
Ora vieni qui e danza con me!    
    
Note:    *(Anello del voto di restare vergine fino al matrimonio)
    
LEPER - LEBBROSO    
    
L'anima è un parassita    
e il corpo ne è l'ospite.    
Marcisci prematuramente.    
Ti decomponi.    
Ancora dimori nella putrefazione    
e ti rifiuti di arrenderti.    
Sei ibernato dentro la carne morta    
proprio come uno spettro.    
Non chiamarla vita soltanto perché respiri!    
Caro Dorian*, sei così bello nel tuo ritratto!    
Cammini su questo pontile senza fine,    
seguendo le cose che ti sei lasciato alle spalle.    
Cammini su questo pontile senza fine    
e ti domandi se è mai esistita una riva.    
Pronuncia il tuo nome tre volte davanti allo specchio    
e forse un giorno apparirà il tuo riflesso.    
Il vuoto che vedi è l'unica cosa reale.    
Dormi bene ora! La fine è sempre più vicina.    
Vieni da me silenzioso e umile!    
I miei occhi per i tuoi.    
I miei denti per i tuoi.    
Dammeli!    
Mi libererò dai vincoli    
e rivelerò cose che non possono essere viste.    
Senza di te andrei in pezzi,    
come il lebbroso nei miei sogni.    
    
Note:    *(Dorian Gray)
    
BONE ROSARY - ROSARIO D'OSSO    
    
Quel rumore ambiguo ancora mi attira ad uscire.    
Il rosario risuona con me    
e il vento fischietta una schiva melodia.    
Oh, madre Luna! Le cose che non farei per te!    
Ho tracciato un cerchio per la notte a venire    
e ho danzato sulla mia tomba migliaia di volte.    
Ho sacrificato tutti quei vacui pensieri.    
Oh, madre! Che cosa ho fatto?    
La luna snuda i denti e li affonda.    
Ossa di Maria, disperse su una scala a chiocciola,    
ascoltate!    
Ossa di Maria. Sono destinato a discendere per sempre.    
Hai chiuso gli occhi?    
Hai tenuto il tempo?    
L'abbiamo fatto dopo la mezzanotte?    
Eravamo vivi quando la morte è diventata     
l'ennesima pietra miliare?    
Hai chiuso gli occhi    
e hai perso la cognizione del tempo?    
Non c'era niente dopo la mezzanotte?    
Ci siamo allineati quando la fine    
è diventata qualcosa per cui morire.    
I corridoi del mausoleo rieccheggiano follemente    
e ho raggiunto la luce che mi sorrideva.    
Ho stretto queste ossa al petto,    
in attesa dell'estasi.    
Oh, madre Luna! E' tutto in tuo nome!    
Avanti! Affondali!    
La luna snuda i denti.    
Ora chiudi gli occhi finché saremo allineati!    
Fino allo scoccare della mezzanotte!    
Chiudi gli occhi e perdi la cognizione del tempo!    
Non c'era niente dopo la mezzanotte?    
Finché non ci allineeremo.    
Un'ultima mezzanotte.    
    
ANTLERS - CORNA    
    
Inalo l'esistenza ed essa passa attraverso un filtro.    
Ciò che resta a macchiarlo sono i nostri propositi    
e ciò che siamo.    
Il vuoto essenziale nella mente?    
Su! Non può che causarci disprezzo.    
L'ignoranza ben stagionata.    
La vaga nozione di un cuore che batte.    
Se volete fuggire e se volete vivere,    
mettetevi a guardare la TV!    
E ricordatevi di crescere quando imploderete!    
Vi sforzerete di sorridere quando il vuoto vi prosciugherà.    
Io le indosso come una corona.    
Sono infilate nella mia testa,    
come ossa intrecciate, queste corna che ho fatto crescere.    
Le indosso come una corona.    
Sono infilate nella mia testa,    
dove la solitudine è dio    
e io mi sento a casa.    
L'amore macera la carne.    
Venite a nutrirne la bestia feroce!    
Con la paura dominerete il banchetto,    
preservandola nel sale     
e avvolgendola nella plastica.    
Passo dopo passo ci si arrampica su una struttura piramidale.    
Si raggiunge un cosmo parallelo    
che termina per le strade.    
Quando ve ne sarete andati    
io sarò a casa.    
Oh, le portate addosso, apatia e avidità.    
Controllate il clima con l'inquinamento e l'angoscia.    
Per quanto ancora ne avrete bisogno?    
    
HUMAN WARDROBE - GUARDAROBA UMANO    
    
M'inchino e recito la mia scena come vuoi che faccia.    
Danzo e sorrido, in accordo con il tuo stile    
e ti voglio bene quando me lo permetti.    
Stanotte definiremo ciò che sei.    
Hai legami che paiono volersi slacciare.    
Stanotte definiremo ciò che siamo diventati.    
Staremo bene nel nostro vasetto di vetro.    
Esito, ma ti adoro.    
Voglio rivestirmi con la tua pelle    
e anche tu lo vuoi.    
Riempiti la bocca di felicità compulsiva,    
poi purificati con la bulimia!    
Ti adoro così tanto!    
Stanotte definiremo il ruolo che abbiamo.    
Stanotte decideremo che nessuna parola di conforto    
può salvarmi.    
    
AMYGDALA IS DEAD - L'AMIGDALA* E' MORTO    
    
Assimilo il passato attraverso le foglie morte.    
Corvi volteggiano nell'angolo dei miei occhi    
e più coriacemente resisto, più vado in pezzi.    
La terra divora le foglie.    
Qualcos'altro nasce.    
I ricordi si trasformano in bugie.    
Si affievoliscono, rimangono ibernati e alla fine muoiono.    
Se sei intrappolato, lo sei per sempre,    
come una bambola in soffitta    
con gli occhi mezzi aperti e incapace di ridestarsi.    
Se sei intrappolato, lo sei per sempre,    
ma ci siamo dentro insieme.    
Se sei faccia al muro non riesci a vedere.    
Sono intrappolato proprio come te.    
La mia famiglia c'è sempre stata.    
Sono passati mille anni e non sono mai invecchiati    
e il figlio è il fantasma del padre.    
Svanisce e qualcos'altro nasce.    
L'amigdala è morto.    
Succede quando l'inferno in un cuore    
brucia più intensamente dell'amore.    
    
Note:    *(Parte del cervello che gestisce le emozioni)
    
NOCTURNAL BROODING - RIMUGINARE NOTTURNO    
    
40 milligrammi di realtà sul comodino,    
disposti in base ai colori,    
etichettati secondo gli orrori.    
Riesco appena a respirare    
nel mausoleo che ci si aspetterebbe da me.    
E' troppo da sopportare.    
In qualche modo resisto, ma per chi?    
Deposte sono le uova che nessuno adora.    
Qualche minuto al Giorno del Giudizio.    
Come potrei dormire?    
C'è ancora tempo per tentare,     
ma nessuno può scappare.    
Ti striscia nella mente    
e infrange il circolo vizioso che hai dentro.    
La mezzanotte è assopita nel tempo.    
Riesco appena a respirare    
quando vedo la porta svanire.    
E' troppo da sopportare,    
mentre ti stringi in un angolo    
e bisbigli il mio nome.    
    
SOMNAMBULIST - SONNAMBULO    
    
Onde lente mi alterano    
e ho raggiunto qualcosa che non riesco a vedere.    
Mi aspetta ogni notte,    
mentre mi assicuro che la porta resti socchiusa.    
Sì, l'hanno fatto entrare per me!    
I denti digrignano, incrostati di sangue vecchio.    
Sì, cammino in mezzo a loro    
e non sono sicuro di volermi svegliare.    
Nelle rime di una ninnananna    
mi nascondo in piena vista,    
perché ho ottenuto ciò che mi serviva    
ed è sufficientemente reale per me.    
Nelle rime di una ninnananna    
non c'è nessuna ragione da trovare.    
Sì, ho ottenuto ciò che mi serviva.    
Non portatemelo via!    
Non posso metterli a tacere.    
Sussurrano sotto il mio cuscino.    
Le parole penetrano attraverso le lenzuola.    
Lievi piagnucolii.    
Non mi sveglierò mai.    
Cantatemi una nenia su cui possa danzare!    
La realtà riporta suture sulla pelle.    
Le disfa e sta a guardare cosa accade.    
Sono ibernato e l'inverno non finisce mai.    
Permettetemi di percorrere questa terra sognando!    
Sono da qualche altra parte.    
    
CARTOON VIOLENCE - LA VIOLENZA DEI CARTONI ANIMATI    
    
Sono un sociopatico sensibile.    
Piango per voi e vi trascino nel mio limbo.    
Sono un paradosso postumo,    
nato per confondere i bambini intontiti.    
Gli animali famosi amano sorridere e uccidere.    
Gli animali famosi vi riempiranno di brividi.    
Ammansiteli con frasi ad effetto protette da copyright!    
Ammansiteli con gli animali che cantano da da da!    
Nati liberi in questo vortice.    
Nati liberi per cantare da da da.    
Sono un buco informe nella trama,    
ma mi avete fatto voi    
e questo è il mio posto.    
Preferisco essere un paradosso    
che sopportare un altro secondo di tutto questo.    
Lasciatemi in pace!    
Nella vostra casa ci sono stanze senza porte.    
Ci sono corridoi che non esistono.    
Ma siete nati liberi.    
Siete liberi di andarvene.    
E' tutto, gente!    
    
MYSTERIES OF BEING - I MISTERI DELL'ESISTENZA    
    
Ho guardato per troppo tempo l'oceano    
per riconoscere qualche schema tra le onde.    
Ho desiderato più di quanto abbia perso    
e così mi sento come se non ci fosse niente.    
Gli stupidi che stanno a sognare non vivono mai,    
ma almeno vedono qualcosa di più di questo.    
Nei miei sogni non dormo mai.    
Gli occhi sono fissi sul muro.    
C'è qualcosa oltre?    
Nato in un labirinto senza fine,    
ho abbattuto gli ostacoli inutilmente.    
Non può essere soltanto un altro muro!    
Respirate! Non possiamo scappare.    
Quelle parole scettiche ancora mi rieccheggiano nella testa,    
anche se non so il perché,    
perché preferirei delirare     
che trascorrere la vita a fissare un muro.    
Sono qui e mantengo la mia posizione.    
Tutto crolla, ma mantengo la mia posizione.    
Perdo le mie foglie morte    
e nessuno annaffia i fiori tra le crepe.    
Eppure ancora respiriamo.    
Non può essere!    
    
DEATH OF ELECTRICITY - MORTE DELL'ELETTRICITA'    
    
Una legame nel cuore dell'esistenza.    
Radici dentro le radici.    
Si ramificano ininterrottamente senza una ragione.    
E non è mai accaduto niente?    
Tienimi stretto! Lascia che mi ricarichi!    
Tienimi stretto, ora e in eterno!    
Mi spaventi.    
Tienimi stretto! Non lasciarmi mai!    
Le tue ferite e le tue paure    
hanno bisogno di chiavi per guarire    
e ancora rimani a testa alta    
nel vortice che hai intrappolato.    
Perché non lo capisci?    
I tuoi demoni erano qui prima di te.    
Lascia che ti scorra dentro!    
Metti le cose al loro posto!    
Oh, non potremmo riunirci    
dall'altra parte dell'aldilà?    
I tuoi demoni erano qui prima di te,    
in attesa di affondare i denti.    
Amore, non capisci?    
Lascia che le tue dita traccino i segni    
sopra i tuoi occhi gonfi!    
    
WHITE LUNG - POLMONE BIANCO*    
    
Siamo gli unici svegli stanotte    
e ancora ci sembra di condividere un sogno.    
Gli schemi che vivono dietro le cose invisibili    
si allineano, prendono forma    
e trovano la loro giusta espressione.    
Ma abbiamo mai condiviso un simile silenzio?    
Le parole sono mai state così banali?    
Fuori di qui riesco a vedere la mia anima scappare    
dalla realtà in cui tutti viviamo.    
Raccogli la mia voce    
e non osare soffocare il silenzio!    
Respira!    
Il polmone bianco stanotte è quieto.    
E se cercherai di afferrarla quando cade,    
mi consacrerò e prenderò il calco delle tue impronte.    
Non osare soffocare il silenzio!    
Non sussurrare nemmeno!    
Il polmone bianco assorbirà il nostro dolore.    
In un globo della neve siamo prigionieri.    
Non osare soffocare il silenzio!    
Non sussurrare nemmeno!    
Il polmone bianco assorbirà il nostro dolore    
dove le forme che abbiamo creato    
verranno sepolte e si adatteranno alla neve.    
Un giorno il segreto verrà lanciato tra le nuvole.    
    
Note:    *(Sindrome acuta di difficoltà della respirazione o asbestosi)
 

Commenta il post