Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

Sonata arctica - The ninth hour

Pubblicato su 14 Ottobre 2016 da Federico Fasciano

CLOSER TO AN ANIMAL - ASSOMIGLIAMO PIU' A UN ANIMALE    
    
Io sono un uomo    
e voi siete caduti dall'albero di mele come me,     
appena l'altro giorno.    
Abbiamo già dimenticato che un giorno    
siamo strisciati fuori dalle acque?    
Immaginate se prima o poi potessimo costruire    
un congegno volante con cui vedere il mondo!    
Come sarebbe se potessimo in qualche modo    
immagazzinare la conoscenza in una nuvola    
o disegnare una faccia sorridente sulla luna?    
Oppure trovare il significato della vita?    
Potremmo cavalcare l'onda dei nostri tempi,    
con un atto di spavalderia e completarci in fretta.    
Vedremmo sorgere alle nostre spalle una nuova occasione?    
Un nuovo mondo?    
L'onda sta per infrangersi    
e stiamo per immergerci nel vuoto.    
Rieccheggeranno la nostra rovina    
e il peana della nostra avidità.    
Penso che assomigliamo più a un animale    
e ogni giorno sarà così, finché moriremo.    
Ci credete che tutti teniamo gli occhi fissi verso il cielo    
e che ora riusciremo a vedere il mondo?    
Una cosa in particolare mi rende cieco: la saggezza del senno di poi.    
L'occhio sul palmo della mia mano.    
Se desiderate ogni cosa, avrete ogni cosa,    
ma l'avidità supererà la profondità dell'oceano.    
Quando alla fine il ghiacciaio dei nostri sogni infranti    
si scioglierà nelle nostre coppe di champagne,    
qualcuno busserà alla porta quattro volte.    
La sabbia nelle nostre clessidre, ogni granello un giorno in meno,    
troverà la sua giusta collocazione.    
Abbiamo bisogno di ogni cosa?    
Avremo ogni cosa,    
ma l'avidità supererà la profondità dell'oceano.    
E il ghiacciaio dei sogni umani scivolerà nel mare    
con le nostre coppe di champagne.    
"Sono un uomo all'interno del grande schema delle cose.    
Pochi minuti sono passati da quando sono emerso dalle acque    
e già sono riuscito a costruire un congegno volante con cui vedere il mondo.    
Ho già disegnato una faccia sorridente sulla luna    
e ho già immagazzinato la conoscenza in una nuvola.    
Che dono meraviglioso è la nostra mente!    
Ma allora perché sto utilizzando la tecnologia    
per distruggere questo bellissimo pianeta?    
E' la mia unica casa!    
Se esso mi definisce e mi rende umano,    
devo avvicinarmi al mio animale interiore".    
    
LIFE - VITA    
    
La vita è un'illusione.    
Il tempo è una vivida delusione.    
La creazione è una gabbia,    
generata dall'immaginazione di qualcuno.    
Se la vita ti rende luminoso, allora brilla come una stella!    
Sei la notte e sei il giorno.    
Fai tuo il cielo! Vivi tra le nuvole! Sconfiggi la gravità!    
E' un segno. E' un'aberrazione.    
La tua strada scende verso la dannazione.    
Quando un'illustrazione vista in bagno predice tribolazioni,    
lascia che i sogni ti offrano speranza!    
Vivi nei sogni!    
Lascia che la musica cresca d'intensità    
e chiudi gli occhi sull'immenso giardino delle stelle!    
Canta una rima! Aspetta la battuta definitiva!    
Le note sono cieche, ma sentono quando canti e sorridi.    
La vita è migliore quando è viva,    
anche se è una cosa inutile da dire, ma il fatto rimane.    
Canta con qualcun altro oggi,    
come quando la tua squadra segna il punto della vittoria!    
Tieniti pronto a cantare!    
Lalalalaalala! Canta con l'amico che sta al tuo fianco!    
Il tempo. Ogni luce, nel notturno cielo blu, sarà più bella.    
Il tempo. Getta monete nell'acqua corrente! Due monete. Una per occhio.    
Il tempo è il fremore ghiacciato del vapore effimero tra le tue mani.    
Il tempo. Un'insignificante crepa è un grand canyon al suo comando.     
C'è solo una linea. Canta con sentimento!    
Riporta indietro il tempo e riallinea le tue stelle!    
L'unica cosa che ci serve davvero è la vanità della gioia.    
Con tutti gli amici in sintonia, canteremo nell'armonia della vita.    
La vita è migliore quando è viva,    
anche se è una cosa inutile da dire, ma il fatto rimane.    
Sorridi a qualcuno oggi    
e se anche sarà il muro a sorriderti, sii pronto a cantare!    
    
FAIRYTALE - FAVOLA    
    
Fa freddo e siamo sommersi dalla neve.    
Vota SI per il riscaldamento globale!    
Mieti il raccolto seminato dai poveri!    
Che cosa dicono i sondaggi?    
Chi saranno coloro che ci soppianteranno?    
Il costruttore del muro? Il grande leader?    
Ci mieterà tutti, si dirà sorpreso e andrà bene così.    
Colui che intrappolerà nel labirinto più scimmie vincerà.    
I sorteggi truccati non contengono tutti i nomi.    
Lo sapete, vero? Ve lo sto dicendo io!    
Il Nuovo Ordine Mondiale continuerà a pescare in acque agitate.    
"Sceglietemi! Getterò più pesce nelle acque".    
Mi serviranno bilioni di dollari per aggiungere il mio nome?    
Senza convalida non c'è consenso?    
E' come un gioco.    
Il trucco per apparire in televisione. Un bel parrucchino    
e il prescelto potrà scavare una fossa per la nazione. Hurrà!    
E' una favola per quelli che non hanno più speranza.    
Saranno sondate le debolezze umane    
e la fine sarà il trionfo del povero.    
E' una favola per quelli con la grana.    
Ecco le belle notizie starnazzanti, annunciate da coloro che avete votato!    
Ma aspettate! Aspettate! C'è di più!    
Tutte le notizie che vi arrivano dalla TV sono quelle che loro distribuiscono,    
come "l'unico anello" per dominarli tutti.    
Ma chi pagherà?    
Dove sono finiti Waldo e Walrus*?    
Ci confondono per nascondere le domande scomode    
e quelli che hanno le risposte dicono: "I fatti sono stupidaggini!"    
No! Non mi servono bilioni di dollari per aggiungere il mio nome.    
Non mi serve essere una stella, né farmi la passeggiata delle celebrità.    
E' come un gioco.    
Il trucco per apparire in televisione. Un bel parrucchino    
e il prescelto potrà scavare una fossa per me. Hip hip hurrà!    
Voltano le pagine con dita lunghe e curate.    
La luna cala. Il vostro sorriso è simile a un'espressione accigliata.    
Sarebbe più adatto a un taglio di sartoria    
e calza come un bel vestito su un clown.    
"Le cose non saranno mai più come sono in questo momento storico!"    
"Signore, mi sta pisciando addosso?"    
"Si gela e nevica a New York. Ci servirebbe il riscaldamento globale".    
"Rendiamo la nostra volontà d'acciaio e perdiamo la testa!"    
Voltiamo pagina dopo pagina e cadiamo addormentati.    
Poi verrà contata l'ultima pecora rimasta,    
troppo spaventata per saltare nel vuoto.    
"Non importa che molti votino, né come votano.    
Importa solo chi conteggia i voti".    
    
Note:     *(Personaggi dei cartoni animati)
    
WE ARE WHAT WE ARE - SIAMO QUELLO CHE SIAMO    
    
Sono sceso dalla montagna    
e non sono riuscito a trovare la giovinezza nella fonte.    
Ho evocato gli déi antichi con una canzone    
e poi li ho uccisi tutti.    
Quando c'era una tempesta cantavo più forte    
e se non ci riuscivo, provavo ancora più forte.    
Se non gradivo come il lago rifletteva la mia immagine,    
allora il lago si prosciugava.    
Sono umano e disgraziata è l'umanità.    
Sono umano. Distruttore di molti mondi, non di uno soltanto.    
Posso uccidere altri animali,    
nella convinzione che stiano soffrendo,    
ma questa grande pietà non fa per me.    
Un uomo scese dalla montagna,    
accecato dall'amore che lo circondava    
e dall'ultimo, meraviglioso battito del cuore.    
Potremmo salvare il nostro mondo, ma siamo quello che siamo.    
Dovremmo amare la nostra Terra, ma siamo quello che siamo.    
Lei si prende cura di quelli che ama, ma noi siamo quello che siamo.    
Non avete pensato a tutto questo, vero?    
Il luogo che chiamiamo casa è trattato come se non avesse valore.    
Se non vi piace come il canto degli uccelli vi saluta,    
gli uccelli moriranno.    
La nave che ci siamo lasciati alle spalle non ha un'ancora    
e di conseguenza il vostro unico figlio navigherà lontano dal sole.    
Potremmo amare il nostro mondo, ma siamo quello che siamo.    
Dovremmo salvare la nostra Terra, ma siamo quello che siamo.    
Lei salva quelli che ama, ma noi siamo quello che siamo.    
Che cosa siamo?    
    
TILL DEATH DONE US APART - FINCHE' LA MORTE NON CI SEPARERA'    
    
Mi fai sorridere, amore    
e non lo faccio mai quando sono solo.    
Sono appeso a un filo di vita,    
soltanto per vedere che cosa può accadere stavolta.    
Il mio amore è un clone.    
C'era una volta un ragazzo che scriveva una fiaba.    
Ding, dong. Poi tutto è andato storto.    
Un giorno incontrò una ragazza e se ne innamorò.    
Chi credeva che "il per sempre" fosse solo un mito?    
Vissero la loro favola, come una profezia,    
ma lentamente si allontanarono.    
Eppure! Uno, due, tre e lei già ballava col suo vestito da sposa.    
Nascondeva il suo segreto nel profondo del cuore.    
Lo avrebbe fatto, finché la morte non li avrebbe separati.    
Non c'è alcuna traccia d'amore che io abbia trovato nel tuo cuore. Non più.    
Nessun amore. Nessuno stupore.    
Hai cercato di evitare il mio tocco    
ed è evidente che per noi è finita, mia debolezza.    
Quando la neve cade sulle rovine,    
ancora una volta somigli alla madonna che non sei.    
Potrei ferirti adesso.    
Conosco il dolore. Mi hai appena mandato in pezzi baciandomi.    
Non avresti mai dovuto amarmi,    
perché forse il mio cuore è fatto di pietra,    
ma ancora mi chiedo se il nostro "per sempre" sia davvero finito.    
Se è così, lasciami!    
Nella luce di una notte infinita ti addormenti con una ferita,    
dimenticandoti che sta sanguinando.    
Non sanguinerai per me? Per l'amore?    
Solo una goccia. Non di più, mia debolezza.    
La neve deve cadere ancora sulle rovine.    
Sa vuoi vedere la fine, l'avrai.    
Dipingiti le labbra con la pece rosso sangue del mio cuore spezzato!    
La pece rosso sangue del mio cuore spezzato.    
Il sapore svanisce, ma lascia la ferita infetta.    
Sono legato alla ruota del tormento.    
Fammi girare! Festeggiamo l'avvento della fine!    
E' incredibilmente rugginoso il dolore della mia tristezza.    
Ho seguito le briciole di pane lungo il percorso fino alla pazzia.    
Gli acri più oscuri del cuore umano    
sono illuminati dalle ceneri di una perfezione perduta.    
C'erano una volta l'amore e l'affetto.    
Un albero che appassiva e la più violenta delle passioni.    
C'era una volta un uomo che viveva la sua fiaba.    
Ding, dong. Poi tutto è andato storto.    
Un giorno perse la ragazza di cui si era innamorato    
e lei dimostrò che "il per sempre" è solo un mito.    
Vissero la loro favola, come una profezia,    
ma lentamente si allontanarono.    
Lo hai fatto sorridere, amore,    
ma ora lui non sorride più perché si sente solo.    
Sta appeso a un filo di vita,    
soltanto per vedere chi lo salverà.    
Si domanda se eri simile a una sirena che viveva sull'isola del suo amore.    
C'è il vuoto nel calice della vita ed è così amaro.    
Sa che un giorno finirà per ucciderlo.    
C'era una volta un ragazzo che scriveva una fiaba.    
Ding, dong. Poi tutto è andato storto.    
Sembra che egli ti abbia trovato.    
Rompi il sigillo e leggi il biglietto!    
Ding, dong. "Finché morte non ci separi".    
    
AMONG THE SHOOTING STARS - TRA LE STELLE CADENTI    
    
C'era un ragazzo. C'era una ragazza.    
C'era la notte e la luna piena e luminosa.    
C'era un ululato, sempre più vicino.    
C'era un urlo e c'era un morso.    
Era sempre stato un sognatore. Un uomo senza volto,    
ma i fantasmi fanno passi silenziosi.    
L'unico obiettivo della ragazza era la licenza di essere fragile.    
La meraviglia della sua saggezza perennemente velata.    
Non esiste musica per i solitari.    
Conoscono una sola canzone.    
La sola che suonano in solitudine, nel silenzio delle loro case.    
Poi l'inverno eleva una fortezza intorno ai loro cuori malinconici    
e la loro vita diventa un'illusione.    
Una palla di vetro piena di neve nel buio.    
La luce della luna è gelida.    
Si leva un ululato. E' un verso familiare.    
Il flagello di un sognatore innocente.    
Una coppia, nella notte illuminata dalla luna,    
passeggia tra le stelle cadenti.    
Sei parole per colui che vaga sventurato.    
Una lama d'argento per chi ha coraggio nel cuore.    
"Non diventare la mia opera d'arte!"    
Salvami e se non puoi salvarmi, allora trafiggimi!    
Soltanto l'abbraccio del vero amore potrebbe riportarmi a essere un uomo.    
Lei trova la piccola palla di vetro piena di neve    
e una ghirlanda fatta col fieno.    
"Oh, fantasma dal passo silenzioso,    
puoi tu cancellare questa maledizione?"    
Confessioni nella luna piena. Vivide fantasie.    
Non è un sogno.    
L'odio e la paura. Non possono alleviarli.    
"Presto sapranno, ma ora siamo insieme.    
Dobbiamo andarcene ed essere uccisi entrambi    
oppure abbandonarci all'amore".    
Salvami! Solo tu puoi salvarmi!    
Altrimenti trafiggimi!    
Soltanto l'abbraccio del vero amore potrà cambiarmi.    
Ti prego, dimmi che puoi guarirmi!    
Ho bisogno di te per spezzare questo incantesimo, amore.    
Salvati! So di poterti salvare.    
Nessuno dovrà ucciderti.    
Fatti abbracciare! Ricevi il mio amore sincero!    
Tu mi hai già salvata.     
Permettimi di liberarti dalla maledizione    
e di tirarti fuori dalla palla di vetro piena di neve!    
    
RISE A NIGHT - SORGE LA NOTTE    
    
Immense erano le tempeste.    
Non c'era alcuna speranza per le vittime.    
La nostra casa era malinconica.    
Un'ombra grigia si annidava nel buio.    
Un uomo di buona cultura aveva visto il sorriso sulla bocca di un delfino    
e gli aveva inviato un pensiero grazie all'occhio della sua mente.    
Puoi costruirti una nave e viaggiare verso le stelle.    
Trovare una nuova casa per tutti noi.    
Un viaggio nella notte per trovare la luce.    
Abbiamo determinato il destino della nostra razza.    
Abbiamo perso la guerra.    
Vola nell'oscurità e trova una calda luce azzurra,    
su cui sia possibile trasferire la vita!    
Una nuova speranza si accende.    
Viaggeremo fin là e il Pianeta Azzurro soddisferà le nostre esigenze.    
Arriveremo in pace    
e gli chiederemo di farci diventare le loro guide, amico mio.    
Poi li ammazzeremo tutti!    
Li schiavizzeremo, poveracci. Infliggeremo loro la paura    
e abbatteremo su di loro l'Occhio della Provvidenza.    
Troveremo bellezze non considerate.    
Perché queste creature non amano la loro casa?    
I locali lo chiamano Pianeta Terra.    
Fai calare su di loro il sipario, come fanno i soldati!    
Per tutti noi tu sei un eroe!    
In ginocchio, davanti alla luce, sorge la notte.    
Ci sarà una nuova alba di vita per la nostra razza.    
Stanotte sorgeremo.    
In questo giorno avremo la meglio dei loro leaders e delle loro difese    
e controlleremo le loro menti.    
    
FLY, NAVIGATE, COMMUNICATE - VOLARE, NAVIGARE, COMUNICARE    
    
Ricordi ancora tutte le parole che ho sbagliato a scegliere?    
Le mani del tempo che sembravano accelerare?    
Era la mia ora del lupo.    
Il volo del mattino che solcava il cielo.    
Mi piacerebbe restare, ma non oggi.    
Parlare è vanità. Il silenzio è così derisorio.    
Le parole che non ho mai pronunciato posseggono una propria gravità.    
Vola! Naviga! Comunica, se ne hai il coraggio!    
Rinuncerò, ma ho tutto il diritto di dire se una cosa mi sembra sbagliata.    
Per oggi il cancello è chiuso. Voltati e vattene!    
Con il passaporto in una mano, esplora questa strana terra!    
Ci saranno cose che non hai previsto.    
Le parole hanno un significato, come il sale nel mare.    
Per una volta ho fatto le cose come dovevo.    
Non parlerò in questi tempi turbolenti, ma navigerò e volerò.    
Ho tentato di ammarare, ma il mare era fatto di fuoco.    
Ora dobbiamo cercare di farci coraggio prima dell'impatto.    
Ci schianteremo sulle acque di questa depravazione dolce-amara.    
Non so volare. Non so navigare. Mi rifiuto di comunicare.    
Eppure oggi ci ho provato.    
Non sappiamo volare. Non sappiamo navigare.    
Non siamo riusciti a comunicare.    
Abbiamo paura che ce ne importi qualcosa.    
    
CANDLE LAWNS - PRATI DI CANDELE    
    
Eravamo come fratelli e vivevamo fianco a fianco.    
Eravamo ragazzi che crescevano insieme    
e sognavamo il mondo che prima o poi avremo visto.    
Io mi trovai una ragazza e tu comprasti un'automobile.    
Ci sembrò che quell'estate fosse finita in un minuto,    
ma ora ci appare come un biglietto di nozze ingiallito.    
La vita è andata avanti. L'infanzia si è conclusa.    
I momenti che abbiamo passato!    
Non ci sono parole per descriverli    
e tutto quello che abbiamo fatto non svanirà mai.    
Un vero amico è come un rifugio in un giorno di pioggia.    
La lacrima di una vedova. La preghiera di un eremita.    
La spada di un Angelo supremo.    
Abbiamo dovuto assistere al mondo in fiamme,    
prima del ritorno alla tranquillità.    
Abbiamo combattuto come aquile e atteso la colomba.    
Eravamo i migliori e non abbiamo mai saputo che ci fosse un limite,    
ma ora l'inferno si è scatenato.    
Ho bisogno che consegni a mio figlio il mio cuore purpureo.    
Fratello, lasciami andare!    
Corri via, ma non chiudermi gli occhi!    
Il mio ultimo punto di salvataggio è troppo lontano.    
Il gioco è finito. Lascia che svanisca.    
Racconterai a mio figlio del mio cuore purpureo    
e cosa significa per lui riceverlo oggi?    
E che gli sorriderò dalle nuvole sopra di lui?    
Che venga a trovarmi nel posto che chiamano i Prati delle candele!    
    
WHITE PEARL, BLACK OCEANS (PART.II: BY THE GRACE OF THE OCEAN) - PERLA BIANCA, OCEANI NERI (PARTE II: PER LA GRAZIA DELL'OCEANO)    
    
Una volta ho provato l'abbraccio del mare.    
Mi ha amato. Mi ha avvinto a sé.    
Una volta mi sono sentito così disprezzato dall'eternità,    
scesa su di me. Sopra di me.    
Le onde mi sovrastano.    
Questa sarà la mia casa nelle profondità del mare.    
Oh dolore, che fluttui come un fiore!    
Il mare più oscuro mi ha respinto.    
La musica delle sette, placide correnti si perde in lontananza.    
La tenebra è un'amica, plumbea sulla luce della candela.    
Lentamente guarirò in quindici giorni,    
perché sono vivo.    
Ho tanti ricordi.    
Possedevo una casa nella luce,    
ma il suo significato ancora mi sfugge.    
Tutta la gioia si è spenta su quel brigantino.    
C'erano un nome e un volto.    
E' la mia storia nelle profondità del mare.    
Ho tanti ricordi.    
Possedevo una casa nella luce.    
E' una vita che non mi è più possibile rammentare.    
Ogni notte mi appare quel brigantino bianco in sogno.    
Ogni notte aggiunge colori al ricordo.    
Una stella guida brilla sopra il mare, dove è poco profondo,    
(cimitero degli angeli),    
per coloro che vogliono attraversare la notte per l'ultima volta.    
Tutti a bordo della Perla bianca!    
Tutti a bordo per l'ultimissima volta!    
Chiudete gli occhi! Oh, tragedia!    
Proverete il dolore per la prima volta e mi vedrete in sogno.    
C'era una donna che salvammo dall'oceano.    
Non aveva un nome ed era spaventata di rimanere con noi.    
Se ne andò quando le foglie erano già scure.    
Era la mia unica speranza! Era lei di cui avevo sognato!    
Seguivo i miei sentimenti nella sua scia.    
Mi ero come avvizzito. Ero ranicchiato nella luce del sole.    
Ero stato bandito dai cittadini e le mie mani erano sporche di sangue.    
Cavalcai nella brughiera con un cavallo marchiato che avevo rubato,    
allestendo così la mia forca.    
Una fossa appena scavata per un ladro.    
Corsi attraverso l'isola a cavallo.    
Chiusi gli occhi. Oh, tragedia!    
Provai questo dolore per la prima volta    
quando vidi i suoi occhi, come in un sogno.    
Non aveva un nome che ricordasse ed era spaventata di restare.    
Ce ne andammo, sotto la pioggia e i fulmini    
e ci chiedemmo se in tutti i nostri sogni eravamo stati guidati    
dalla grazia del mare.    
Ho tanti ricordi.    
Possedevo una casa nella luce.    
Ora siamo sul versante più lontano dal mare.    
La gioia che abbiamo provato è ancora vivida.    
Gli alberi sono verdi.    
Un nuovo volto. La Bellezza e un nuovo me.    
La musica della mia prediletta e placida corrente    
si è trasformata in una storia sull'aldilà.    
Un triste messaggio in una bottiglia solitaria diceva: "Siamo vivi!"    
    
ON THE FAULTLINE - SULLA LINEA DI CONFINE    
    
Io sono un uomo    
e voi siete caduti dall'albero di mele come me,    
appena l'altro giorno.    
Ora mi chiedete di scusarmi,    
perché lentamente siamo strisciati fuori dalle acque?    
Sembra che non abbiamo mai trovato il tempo    
di sederci accanto al fuoco sotto la luna crescente    
e di condurre una vita significativa.    
Amore, ti sei sempre chiesta se saresti mai salita    
su un congegno volante con cui vedere il mondo. Senza di me?    
Lasciami indietro a risolvere tutti gli enigmi    
che hai tracciato su queste mura nel corso del tempo!    
Se potessi in qualche modo immagazzinare i bei ricordi dentro una nuvola!    
Se potessi volare fino a toccare la luna e la tua mano nello stesso momento!    
Sono qui a riflettere sulla mia vita,    
arida, fredda e incompleta.    
Lo specchio mi sorride con triste disdegno,    
addossandomi tutti gli errori.    
I ricordi delle vacanze passate con te mi sommergono di tanto in tanto.    
Abbiamo una strada, su cui noi non ci siamo,    
che porta verso innumerevoli paradisi.    
Se c'è un tunnel, c'è anche una luce.    
I pensieri causano tremori lungo la linea di confine tra me e te.    
Le nuvole inseguono sempre il sole    
e le inondazioni spengono sempre il fuoco.    
Lavano via i segni dell'amore dalle nostre vite.    
I ricordi delle vacanze passate con te mi sommergono di tanto in tanto.    
Noi siamo la strada e il paradiso!    
La ruota spezzata della fortuna!    
Quando sono senza di te, qui sono l'unico essere umano?    
Danzo sulla linea di confine tra noi.    

 

Commenta il post