Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

Flowing tears - Thy kingdom gone

Pubblicato su 24 Maggio 2016 da Federico Fasciano

ORCHIDFIRE - ORCHIDEA DI FUOCO

E' la paura del mattino di una vita che è una sfilata di sogni.
Le lacrime cadranno domani sull'esercito del sole d'autunno.
Paura, sofferenza e la pioggia che scende senza sosta.
Pregate per l'alba quando i colori cominceranno a sbiadire.
Votatevi al vostro dio quando l'esistenza scivolerà giù nella fogna
e ancora desidererete la fiamma eterna.
Voltatevi verso di me e benedite il sole. Tutto questo ha un senso.
Allontanatevi da me. Cominciate a correre. Nulla di tutto questo è certo.
Vivete della promessa. Ogni bene arriverà oggi.
Pieni di grazia vagheremo in una vita grigia.
Ricordatevi quando il sogno delle orchidee
cercherà di raccogliere il sangue che sgorga da voi.
Sarete là in guerra e afflizione?
Tenterete di pronunciare la parola di Dio?
Non concedete il rimorso a coloro che hanno smarrito il loro destino,
simboli d'orrore in una piacevole mascherata.
Non c'è alcuna anima mortale da abbandonare.
Svegliatevi dal coma che avete scelto di creare.
Pagate per il vostro conforto e una vita inutile.
Ancora invocate il mio nome e affondate il vostro cuore.
Il cielo di orchidee è appassito.
Prendete la mia colpa e morite in fiumi di nessun rimpianto.
Eliminate il dolore e nascondete le vostre ferite.
Le orchidee avvizziscono adesso.

PAIN HAS TAKEN OVER - IL DOLORE HA PRESO IL SOPRAVVENTO

Siamo qui sul pallido orizzonte.
Incontratemi quando l'acqua salirà
là fuori nel buio, spaventati dalla notte.
Costantemente impauriti,
siamo affossati e la tempesta cresce d'intensità.
Lasciatemi quando la fortuna verrà a mancare.
Spillate il mio sangue, come acqua santa
in una serenata scarlatta
e allora la mia parola decadrà.
Pensieri errati. Cuori all'abbandono.
Il dolore ha preso il sopravvento.
La nazione è in fiamme. Le relazioni sono spezzate.
Il dolore ha preso il sopravvento.
Siamo servi e navighiamo il mare.
Lasciatemi alle onde silenziose
e non seguitemi attraverso il muro di fuoco.
L'abbandono è una condizione
e io saprò sopportare il vostro castigo.
Il mio dolore dipende da un vostro ordine.
Siamo serpenti, le parole della ragione.
Mi fa paura l'illusione che finisce.
Siamo in fuga, schiavi della tristezza
e la vostra pietà è giunta troppo tardi.
Stiamo bruciando e le notti vanno a fuoco,
nel desiderio del gusto amaro della vita.
Siamo mortificati, consumati ed esausti.
Siamo incapaci di andare avanti.
Comincerò a correre
e allora il mio mondo morirà.

RAIN OF A THOUSAND YEARS - PIOGGIA DI MILLE ANNI

Nei tuoi occhi è caduta la pioggia di mille anni.
Sul tuo sorriso brucia la sofferenza di un milione di lacrime.
Nella tua mente le ombre di una paura sognante si sbagliavano.
Per tutta la vita hai preso parte a una scena che non ti appartiene.
Solo la notte può salvarci.
Eravamo perduti fin dall'inizio.
Solo questa volta scapperemo
e resteremo per sempre separati,
senza incontrarci mai più.
Nei tuoi occhi è caduta la pioggia di mille anni.
Nel tuo cuore giace il dubbio di un milione di lacrime sprecate.
Nei tuoi pensieri così attenti, abbiamo ignorato che i sogni ti consumassero.
Tutta la tua vita ha cercato di andare avanti sotto i segni di questa pressione.
Vedo il dolore nei tuoi occhi
e non lo sopporterò più.
Vedo il dolore nel tuo sorriso
e proprio ora lo interromperò.

GREY - GRIGIORE

Giù tra le luci divine della città,
il cerchio non tenderà a spezzarsi più
e con le nostre bugie moraliste desidereremo raccontare
di quella bellezza che non rappresentate
e di tutti i progetti mai fatti.
Nel nostro cupo decadimento, facciamo finta di inorgoglirci
e uno dopo l'altro di sfuggire alla morte.
Un giorno le nostre anime abbandoneranno il grigiore.
Un giorno abbandoneranno questo infinito grigiore.
Ma abbiamo sempre temuto la rovina,
mentre affondavamo nella vergogna
e abbiamo aspettato la nostra occasione di avere paura e di fermarci.
Siamo i testimoni della nostra caduta.
Siamo in attesa di treni che non lasceremo più
e nelle nostre menti meccaniche, desideriamo solo di poter credere.
Uno dopo l'altro per sfuggire alla morte.
La vostra tragedia è Dio.
Immergete la testa nell'acqua plastificata.
Abbandonate il capo. Le vostre parole sono fragili quanto la vita.
Parole grigie come la disperazione.
Parole finte quanto può esserlo l'esistenza.

THY KINGDOM GONE - IL TUO REGNO E' FINITO

E' il pandemonio dovuto al dolore che deve ancora arrivare.
La paura ti condurrà fuori, in mezzo alla tempesta.
E' l'ipocrisia per l'inondazione che si prepara.
Il dolore si curerà di te quando l'acqua ti sommergerà.
L'orizzonte è nero perché la notte porterà nuova pioggia.
E' il lieve disordine delle anime impure e assennate.
Secondo un gioco di distruzione,
l'avidità ti guiderà ed empio sarà il tuo nome.
Danza sul battito di un cuore infranto.
Dipingi coi colori di un arte di morte.
Canta sulla melodia di una canzone perduta.
Il tuo regno è finito.
Padrone e schiavo del sole di lassù,
striscerai sulle ginocchia nel momento della rovina.
Brillerai nella luce di un sole morente.
Il tuo regno è finito.
La blasfemia è in tutti noi,
perché la fine è vicina.
Hai camminato sul sentiero della luce tutti questi anni
e Dio è rimasto immobile dietro le tue paure.
Navighi i mari con una nave che affonda
e t'inabissi puntando alla perdizione.
Tue sono la terra e la sconfitta, figlio mio.
Il tuo regno è finito.
Credi ai discorsi di una lingua confusa.
Paghi per una vita che non ti appartiene.
Tutto ciò che rimane alla fine è il nulla.
Il tuo regno è finito.

WORDS BEFORE YOU LEAVE - LE PAROLE PRIMA CHE VOI VE NE ANDIATE

Passami attraverso! Possiedimi!
Fallimento è il mio nome.
Controllami! Proteggimi!
Il dolore emerge dal buio.
Fidati di me! Inalami!
Rifiutare è il gioco.
Affondami! Allontanati da me!
Sorgeremo dall'oscurità.
Padre, vieni a guidarmi verso il cielo là in alto.
Madre, non accecarmi con le tenebre da cui sono originata.
Ho pregato per voi prima che ve ne andaste.
Qualcuno pregherà per voi con parole senza fede.
Ho pregato per voi con parole impure da dire.
Odiatemi! Abbandonatemi!
Perché certa è la mia caduta.
Fermatemi! Illudetemi!
Sorgeremo dal gelo.
Padre, nascondimi dal Cielo lassù.
Un giorno mi ritroverai in paradiso non ancora nata.

MISS FORTUNE - SIGNORINA FORTUNA

La Signorina Fortuna è sua amica
ogni volta che si sente sola.
Quanto ci vorrà, oh Signore? Quanto ci vorrà
perché il fiume la riporti a casa?
La Signorina Fortuna era sua amica.
Un vero serpente!
Quanto è triste, Signore? Quanto è triste
sapere che non ci incontreremo mai.
La Signorina Fortuna era sua amica,
sebbene l'avesse ferita tutte le volte.
Per quanto, oh Signore? Per quanto
dovremo sopportare la notte?
L'oceano è così vasto.
L'acqua è così profonda.
Con queste montagne da scalare
non c'è nemmeno il tempo per disperarsi.
La corda è così stretta.
La lama taglia così in profondità.
La Signorina Fortuna è così saggia
e l'ha messa a dormire.

COLOSSAL SHAPED DESPAIR - UNA DISPERAZIONE DALLE FORME COLOSSALI

Prigionieri di pianti solenni,
tutti insieme pianifichiamo la fuga
e per tutte le bugie del domani,
non cammineremo mai soli.
Respiriamo il fallimento del mondo
e le ceneri dei nostri martiri.
Giuriamo in solitudine e restiamo in eterna contemplazione.
Non abbiamo più paura e celebriamo la fine.
Non lasciateci soli!
Percepiamo la redenzione qui.
Abbiamo delle guide da seguire
e proviamo la sensazione di una vita presa a prestito,
di cui non mi è mai importato niente.
Rallentiamo il declino del mondo
tra le ceneri del tradimento,
ma non abbiamo più nulla da ottenere
e insieme restiamo isolati.
Non fate più promesse e rassegnatevi alla fine.
Abbiamo superato un confine, proprio come quelli
che se ne preoccupano
 (e lo abbiamo fatto) prima che la fortuna si trasformasse
in una disperazione dalle forme colossali.

KISMET - DESTINO

Scendi, bambino mio! Portami nel cuore delle fiamme!
Ho respinto il mondo, avvelenata dai cambiamenti del gioco.
Un mattino presto mi svegliai e il dolore mi diede un nome.
Vieni a riposare, bambino mio! Portami nel cuore delle fiamme!
Calmati, bambino mio. Descrivimi il profumo della pioggia.
Qualcosa è morto. Ora è silenzioso e libero dalla sofferenza.
Un mattino presto mi svegliai e non c'era nessuno a sussurrare il mio nome.
Calmati, bambino mio. L'immobilità è una benedizione per la sanità mentale.

FOR MY ENEMIES - PER I MIEI NEMICI

Là fuori, sotto la pioggia, prendetevi tutto il mio dolore.
Salvatemi da un mondo che non si vuole fermare.
Le ferite resteranno e maledetto sarà il vostro nome.
Il vostro pianto è violento.
Di notte non si dorme. Si scappa dai combattimenti.
Si fa una pausa e ci si ferma.
Bruciati dalla luce, morirete al mio fianco
e i serpenti porteranno il silenzio.
Là fuori nella paura, non si risparmiano lacrime
e si accoglie il bacio del serpente.
Il collasso è imminente e il mondo svanisce. Si fatica a proseguire.
Là fuori nel freddo, le bugie devo ancora essere raccontate
e la rabbia è l'estasi del diavolo.
Il silenzio è d'oro. La fiducia è in vendita. I serpenti ti portano nel vuoto.
Per i miei nemici:
combattere è la salvezza di chi sta all'erta
 e tutti voi non meritate il mio odio.
Per i miei nemici:
sputo sulle vostre difese.
Ho ferite sulla testa e stellette per la tristezza.
Non siamo nulla su quella linea di confine.
Scappiamo dal passato. Nessun dolore sopravviverà
e ignoreremo l'allarme.
Il silenzio è tutto per me. La guerra scende lungo la mia spina dorsale
e tutte le mie ambizioni sono perdute.
Aspettate il vostro momento e camminate in fila.
Raddoppiate il silenzio
e, quando mi sveglierò in mare aperto,
cercate di ricomporre quello che resta dell'Eden.
Quando mi appellerò al senso della vostra fede,
la vostra vendetta non sarà la mia
e nonostante il veleno che respiriamo nell'aria,
proverò a salvare quello che resta della ragione.
Nonostante tutta la paura che mi sono lasciata alle spalle,
un giorno tornerò per i miei nemici.

SOULS OF THE NEON REIGN - ANIME DEL REGNO DELLE LUCI AL NEON

Benvenuto, amico mio! Sei nell'occhio del ciclone.
Abbiamo pregato per il declino del mondo e perché nascessero i serpenti
e abbiamo pensato che anche Gesù provasse rimorso.
Scoppia a piangere, amico mio! Svegliati al richiamo di Morfeo.
Aspetteremo come in trance che la paura finisca
e che il bianco si sciolga sui muri.
Ora faremo finta che il mondo sia morto.
Sarebbe stato meglio se Giuda se ne fosse rimasto a letto.
Quando la notte ci chiamerà, saremo tutti uguali.
Affonderemo la nostra anima nella pioggia delle luci al neon.
Quando la notte scenderà, saremo sollevati dal dolore
e annegheremo tutti in un regno di luci al neon.
Benvenuto, amico mio! I ponti che bruciavano sono crollati.
Le ceneri del firmamento cadranno all'alba
e allora il fuoco guiderà le nostre mani.
Giuda lascerà la terra promessa.
La creazione di Dio è una nazione morta.
Ave alla sedazione,
diabolica e robotica!
Ave ai narcotici!
Dimmi, amico mio. E' questo il prezzo dell'omicidio?
Alcuni assisteranno alla Terra che brucia e altri no.
Ora lasceremo che la nemesi si compia
e guarderemo dentro la canna di una pistola.

THE WAR WE LEFT BEHIND - LA GUERRA CHE CI SIAMO LASCIATI ALLE SPALLE

Avvinti dalle catene con cui abbiamo scelto di lottare,
resteremo nella nostra prigione per tutta la vita.
Abbiamo pregato perché si spezzassero.
Ci siamo svegliati nella disgrazia del destino che avevamo tra le mani.
Abbiamo il fuoco nel cuore, ma teniamo la testa sotto la sabbia.
Dovremo pagare per i ricordi
che dormono nel cuore di ogni uomo
e, per quanto camminiamo storditi e ci nascondiamo
come meglio possiamo, tutti noi abbiamo bisogno della nostra innocenza.
Benedetti dal dolore che abbiamo scelto di occultare,
ci trincereremo tra le nostre mura fino alla fine della notte.
Sotto questa macina di eventi importanti,
dove pensiamo di riuscire ad andare con la guerra che ci siamo lasciati alle spalle?
Di fronte a madri accecate dall'angoscia per aver abbandonato i figli,
riusciremo a rinunciare all'indifferenza?
Giurate che questo mattino darà luce al giorno.
Abbracciate un cielo diverso.
Separate il sole dall'oscurità.
Promettete che il vostro dolore accecherà il giorno.
Respirate una luce diversa.
Separate le stelle dalla notte.
Il fiume scorre e il mattino piange la fine.
Il vento non soffierà a santificare le nostre difese.
Le lacrime che esternate sono un dono violato.
Giurate che questo mattino darà luce al giorno.
Abbracciate un cielo diverso.
Separate il sole dall'oscurità.
Promettete che il mattino divorerà la luce,
per poter dire addio al mondo
ed esiliare il sole dalle vostre vite.

 

Commenta il post