Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

The foreshadowing - Oionos

Pubblicato su 4 Febbraio 2016 da Federico Fasciano

THE DAWNING - L'ALBEGGIARE

Oltre questi muri, il mondo ha gustato la sua vendetta.
Ci sentiamo al sicuro nel buio
e il destino ci ha dato una possibilità.
Per ora dormiamo, ma chissà se ci sveglieremo all'alba.
Ho visto con i miei occhi la sofferenza
di colui che indossava una corona di spine.
Il mondo è in fiamme e mostra la tragedia degli stolti.
Di chi ha scelto la guerra e ha trasformato tutto in cenere e rovina.
Non c'è potere o comando a cui obbedire in questa terra avvelenata.
Mi tengo la morte dentro e dormo di notte tra i cadaveri.
Prima dell'alba attraverseremo il confine.
Viviamo per essere liberi.
Per osservare i tempi antichi.
Un soldato passeggia.
Tutto ciò che è stato scritto lungo il sentiero ha un significato.
Liberi e fieri camminiamo verso il sole.
Laggiù fisseremo l'ora e troveremo un luogo,
perché è troppo tardi.
Non c'è potere o comando a cui obbedire in questa terra avvelenata.
Per ora dormiamo, ma chissà se ci sveglieremo all'alba.

OUTSIDERS - SCONOSCIUTI

Sono gli unici che ricordo.
Gli sconosciuti che mi chiamarono in un giorno d'inverno
e mi dissero di aver già vagato abbastanza.
Gli sconosciuti, venuti per un cambiamento.
Una volta avevamo il diritto di trascorrere i nostri giorni e di combattere.
Di mostrare le nostre fotografie.
Ora ci serve un altro treno.
Una volta eravamo la notte e guardavamo in bianco e nero,
mostrando i nostri uragani.
Ora ci trasciniamo lungo la strada.
Tutti i nostri pensieri sono affondati nell'acqua
e gli sconosciuti si sono persi nell'ignoranza.
Le stagioni continueranno a mutare,
mentre per gli sconosciuti rimarranno sempre uguali.

OIONOS - UCCELLO DEL PRESAGIO

Siamo qui ad ascoltare oltre il nostro silenzio.
Ricorda! Se dormi, gli incubi finiranno.
Prega per me e sarai ricordato!
Grazie a ciò che hai rivelato, tutto si è compiuto.
Cancella la tua ombra! L'oscurità è qui.
Uno stormo di avvoltoi si avvicina per la fine.
Rammenta il tuo dolore! Ritorna alla luce!
La notte che seguirà è il nostro impegno di essere nel giusto.
Giù lungo la collina, verso la terra desolata,
sento che mi chiami per nome e supplichi la morte.
Oltre il mondo, il nostro silenzio va in pezzi
e disperde gli avvoltoi che hanno rivelato la marea mattutina,
nascondiglio sicuro per i dormienti.
Alla deriva nel cielo incontreremo il grande dio della guerra.

FALLEN REIGN - REGNO IN ROVINA

"Un giorno vedrai la luce", mi disse un uomo anziano.
In una vita senza volto era la luce dell'ipocrisia.
Vedrò l'oscurità più luminosa
e la vita non farà prosperare i miei ricordi.
Nel passato dei mortali ho assistito a un olocausto.
Un regno di rovina in lontananza.
Un regno di rovina nei tuoi occhi.
Non siamo mai felici e il mondo svanirà.
Come sarebbe il mondo con la luce che ci hai assicurato?
Ciò che rimane di questa vita, è vita?
Ricordo una folla vociante e lontana.
Volti d'estranei incapaci di cambiare espressione.
Un lago d'argento ci ha preparato a una qualche terra promessa
e nelle profondità delle sue acque la luce ci ha condotti più avanti.
E' una terra soffocata.
Non ci fermeremo mai e ci chiederemo il perché.
Fuoco sacro, non smetterai mai di ardere.

LOST HUMANITY - UMANITA' PERDUTA

Tornerò all'alba, ma sono più lontano stanotte.
Aspetto che loro oppongano resistenza.
Spero di non aver paura quando si faranno avanti.
Qualcuno si nasconde, altri no.
Una volta ancora li aspetto qui nella speranza
e gli mostrerò l'umanità che un tempo possedevano.
Ogni giorno aspetto.
Ogni giorno vivo per incontrare un altro uomo.
Non mi sono mai sentito così solo.
Sarà sufficiente vincere una guerra per convertire un'anima?
Una volta ancora li aspetto qui nella speranza
e gli mostrerò l'umanità che un tempo possedevano.
Ogni giorno prego.
Vorrei essere per loro un uomo diverso.
Non ho pietà nemmeno per me stesso.
Non voglio ammettere che dovrei ingoiare tutto questo odio
e diventare un'autentica preda.
Una volta ancora sono qui davanti a loro
e dovrei cercare di dimostrargli che sono soltanto un uomo.
Ogni giorno aspetto.
Ogni giorno vivo per incontrare un altro amico o un altro nemico.
Una volta ancora aspetto.
Una volta ancora vedo il fallimento nei loro desideri.
Nel loro sangue e oltre le mie speranze.
Ogni giorno mi sbaglio.
Ogni giorno ottengo soltanto un altro morto.

SURVIVORS SLEEP - IL SONNO DEI SOPRAVVISSUTI

Eccoci qui! Soldati di fortuna e gloria
che osservano la terra spaccarsi in due
e si chiedono cosa potranno ottenere da questa mezza vita.
Malediremo i giorni che abbiamo trascorso sul cammino?
Le nostre anime miscredenti attireranno l'ira di Cristo.
Il sonno dei sopravvissuti è agitato
e il mondo deserto piangerà.
Camminiamo in un quartiere rosso e grigio
e vediamo un uomo che si ricuce la bocca.
Ci hanno predicato di trovare conforto nell'attesa.
Un uomo qualsiasi è in grado di sparare.
I segreti dell'empietà ci hanno impedito di pregare.
Siamo i sopravvissuti della gloria.
Siamo qui dove giocano gli orfani.
Le nostre anime miscredenti attireranno l'ira di Cristo.
Il sonno dei sopravvissuti è agitato
e il mondo intero piangerà.

CHANT OF WIDOWS - CANTO DI VEDOVE

Sole in fiamme!
Se mi ascolti, brucia queste rose nella sabbia!
Potranno cantare la loro litania.
Potranno soffrire tra le mie lacrime.
Una terra di comunione vi si agita dentro.
Il sangue scorre nei miei occhi.
Il canto delle vedove si alza per le strade.
Soldati vengono proprio dalla loro parte,
senza alcun nemico da combattere.
E' una terra di confusione che mi spinge in disparte.
Fuori dal giardino, dormono e supplicano.
Oltre l'ingresso, implorano e muoiono di fame.
Dietro un angolo, si lamentano e uccidono.
Siamo i soli sopravvissuti in città.
Pensieri di morte passano nelle parole e sulle lame.
Il canto delle vedove s'innalza nella mia mente.
Potranno cantare la mia vendetta e invocare il signore del fuoco.
Una terra di comunione vi si agita dentro.
E' una terra di confusione che mi spinge in disparte.

HOPE. SHE'S IN THE WATER - LA SPERANZA. E' NELL'ACQUA

La mia speranza. E' nell'acqua.
Giuro di averla vista di notte, quando mi ha lasciato.
La mia speranza.
Ho letto le sue righe,
poi mi ha abbandonato ad affondare nel senso di colpa.
Mi spiava attraverso la finestra. La mia speranza.
Mi ha posseduto e ha imposto la sua legge.
Ho tentato, ma lei mi ha respinto.
Giuro! Più ci ho provato, più ho sentito che lei si allontanava.
La mia speranza.
Ho disintegrato la mia mente e il futuro mi preoccupa. Lo so.
Ora ti prego, permettimi di ipnotizzare il mondo!
Non so che cosa succederà quando la luce infrangerà il silenzio.
So soltanto che quel suono si sentirà più vicino,
quando i loro coltelli pugnaleranno i nostri cuori.
Non conosco il mio lignaggio e la paura manterrà le distanze.
Conosco soltanto la mia tragedia, ma sono un uomo di guerra.

RUSSIAN - RUSSI

In Europa e in America c'è un sentimento crescente di isteria,
condizionato a rispondere di tutti i discorsi retorici dei sovietici.
Il Signor Krushchev dice: "Vi seppelliremo tutti!"
Non sottoscrivo questo punto di vista.
Sarebbe una cosa ignorante da fare,
se anche i russi amano i loro figli.
Come posso salvare mio figlio dal giocattolo mortale di Oppenheimer?
Non esiste il monopolio del buon senso
o l'altro lato della barricata politica.
Condividiamo la stessa biologia, a dispetto delle ideologie.
Credetemi quando vi dico che spero che anche i russi amino i loro figli.
Non c'è un precedente storico per mettere in bocca al Presidente le parole giuste
e non c'è nulla di simile come una guerra potenzialmente vittoriosa.
E' una bugia in cui non crediamo più.
Il Signor Regan dice:"Vi proteggeremo!"
Non sottoscrivo questo punto di vista.
Credetemi quando vi dico che spero che anche i russi amino i loro figli.
Condividiamo la stessa biologia, a dispetto delle ideologie.
Ma ciò che potrà salvarci, me quanto voi,
è se anche i russi amano i loro figli.

REVELATION 3.11 - RIVELAZIONE 3.11

(Discorso di J. Robert Oppenheimer)
Spesso ricordato come l'inventore della Bomba atomica
e per il suo ruolo nel Progetto Manhattan.
Il progetto Manhattan (Seconda Guerra mondiale)
è quello da cui è partito lo svuluppo delle prime armi nucleari.
Oppenheimer ha sottolineato più tardi come ricordasse
le parole di Bhagavad Gita:
"Ora sono diventato la morte. Il distruttore dei mondi".

 

Commenta il post