Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

Arven - Music of light

Pubblicato su 4 Agosto 2015 da Federico Fasciano

MUSIC OF LIGHT - MUSICA DELLA LUCE

Cantiamo tutta la notte con la musica della luce.
Balliamo tutti in cerchio. Il sole sta seguendo il suo percorso.
La musica magica ha una forte presa su di me
e ora mi sento così libera nel vento.
Canto con te,
qui vicini all'arcobaleno.
Balliamo in cerchio
e sussurro il tuo nome.
Canto con te
e ti chiedo se
ti piace stare con me.
Ora che balliamo nella luce che ci travolge,
in questa vecchia sala da ballo con te al mio fianco,
tra giovani dame e nobili cavalieri,
mi sento come in un sogno.
La luce del giorno riscalda il mio viso.
Guardo verso il cielo in un confortevole abbraccio.
Con te accanto a me mi sento davvero viva,
sdraiata sui freschi campi estivi.
Ora che balliamo girando e girando,
ipnotizzati da colori e suoni,
le stelle non sembrano più così lontane
e io sono libera.

ON FLAMING WINGS - SU ALI DI FUOCO

Dimmi, riesci a guardare il sole?
Riesci a resistere?
Forza, è divertente!
Quando voliamo su ali di fuoco,
voliamo verso le stelle.
Dimmi, riesci a guardare il sole?
E a fare il primo passo?
Perché il sentiero sarà impegnativo
e il viaggio lungo.
Dimmi, riesci a guardare il sole?
E ad arrivare alla fine?
A volte vorrei poter volare via.
Lasciarmi tutto alle spalle e andarmene per la mia strada.
Ascolta le parole del mio cuore pieno di desiderio.
Segui il percorso scritto nel mio destino.

RAISE YOUR CUPS - SOLLEVATE LE COPPE

Portate le botti e versate nelle caraffe.
Veloci! Preparate i tavoli e radunate i bardi.
Stasera, quando il sole tramonterà sulle montagne,
il re darà una grande festa.
Fratelli e sorelle, sollevate le coppe in alto.
Su nell'aria!
Riempitele ancora e bevete!
Festeggiamo!
Accendete le torce e danziamo tutti insieme.
Sollevate le mani.
Domani ci sarà un nuovo inizio,
ma ora ci berremo un'altra birra.

MY DEAR FRIEND - MIO CARO AMICO

Se guardo indietro, vedo il tuo viso.
Il sorriso dei tuoi occhi.
I momenti che abbiamo condiviso
e che mi tornano in mente.
Quei bellissimi momenti.
Nella mia vita tu sei stato l'unico
ad amarmi, a dispetto di me stessa
ed è dura pronunciare un ultimo addio
e vederti allontanare da me.
Che la tristezza se ne vada!
Che la pioggia spazzi via le mie lacrime!
Per sempre il mio cuore sarà tuo
e so che mi sarai sempre vicino.
Nessuno aspetta sulla porta.
La soglia è vuota,
ma ogni angolo mi racconta la tua storia
accanto a me.
Mentre gli altri amici vanno e vengono,
tu mi sei stato accanto con un cuore sincero.
Non troverò mai più quella pace.
Eri lì per me e riuscivi a capirmi.
Non potrò riempiere lo spazio che hai lasciato.
Non sarà più la stessa cosa
e non conterà dove andrò o quello che vedrò.
Rimarrà il silenzio.
Perdonami se ho fatto qualcosa di sbagliato,
ma non è mai stata mia intenzione ferirti.
Gli anni sono trascorsi veloci
e non c'è stato tempo sufficiente per dirsi addio.
Che la tristezza se ne vada!
Dopo tutto quello che abbiamo passato insieme,
rimarrai sempre nel mio cuore
e ti ricorderò per sempre.

WORLD OF HATRED - UN MONDO D'ODIO

In questo mondo così pieno d'odio,
di corpi trucidati, di anime distrutte,
le guerre infuriano continuamente
e la tenebra ci entra nel cuore.
Guardati intorno e dimmi cosa vedi.
La gente vive nell'oscurità.
Guardati intorno.
I loro occhi non hanno più vitalità.
Non riesci più a raggiungere l'anima di nessuno.
E' la fine?
Perché tutto questo?
Nessuno vuole sentire le urla
fuori dalla porta.
Angeli caduti, ascoltate la mia preghiera.
Il mondo è diventato un inferno.
Sono sola adesso. Lasciatemi morire qui.
Il nemico aspetta proprio dietro di te.

DARK RED DESIRE - UN DESIDERIO ROSSO E OSCURO

Guardo il cielo scuro.
Sento il vento che soffia.
Fin nelle vene sento che tutto
sta volando via.
L'oscurità scende e mi cattura.
Mi strappa il respiro
e dentro di me un demone si risveglia.
Sento la mia forza.
Ho la sensazione profonda
di non essere sola qui.
Lo sento respirare. E' dappertutto!
Il momento è giunto.
Sei proprio dietro di me.
Il tuo alito mi sfiora la pelle.
Avverto le tue labbra che
vogliono posarsi con cupidigia sul mio collo.
Conquisteremo la notte.
Seguiremo questo desiderio bruciante
e arriveremo al punto di non ritorno.
Il mio corpo prova un calore luminoso.
Baci di resurrezione.
Il sangue mi fluisce nelle vene.
Sono la tua sposa.

MIDWINTER NIGHTS - NOTTI DI MEZZ'INVERNO

Il figlio maggiore del re non si è mai sposato.
Il re si infuria e decreta:
la dama che compirà la prova da lui indetta
diventerà moglie di diritto del principe.
Vai nella grotta più buia.
Là riposa il drago.
Spero che il tuo cuore sia forte.
Uccidilo con la tua possente spada.
Impiegherai tre giorni.
Spero che tu sia saggia e piena di fede.
Due su tre muoiono in battaglia,
combattendo con la spada e temibili lance.
Ma la terza, la più giovane, canta una melodia così soave,
che il drago cade in un sonno incantato.
Grande gloria!
La luna canta di speranza e gioia.
Il principe si sposa.
Un cuore leale. Una lirica di mezz'inverno.
Grande gloria!
Si balla al sole del tramonto.
Il vecchio drago è ormai morto
e il figlio del re ha trovato la sua anima gemella.
La notte è diventata un mattino soleggiato.
La brezza delicata è piena di speranze,
ma nessuno può ancora scorgere il prossimo crepuscolo
e gli occhi del drago brillano nel buio.

TILL DEATH DO US APART - FINCHE' MORTE NON CI SEPARI

Sono sola.
Ho perso tutto quello che desideravo
e custodisco in me soltanto il suo amore.
Se ne è andato e il mio cuore è diventato freddo e vuoto.
Mi ha lasciato qui sola a sanguinare.
Ascolto in lontananza voci nell'oscurità.
Mi sento così triste e lo sogno.
Al calar della sera mi incontra su un ponte sul fiume.
Mi tiene stretta e il tempo si ferma.
Stanotte mi sono sentita viva.
Ho visto la luna salire alta nel cielo.
Questa sera è venuto da me
e mi ha detto di amarmi più della vita stessa.
Non c'è amore che duri per sempre.
Senza di lui il mio cuore è disperato.
Non c'è più vita dentro di me
e senza di lui morirò.
Non c'è amore che duri per sempre.
Il gelo è venuto a rapirmi.
Non c'è più vita dentro di me
e il mio cuore è diventato di pietra.
Ora, nel vento, sento il mio cuore diventare più freddo.
Sogno di lui. L'oscurità è la mia luce.
Sento che sto morendo, per terra sul ponte sul fiume,
là dove ci siamo incontrati.
Sento il suo calore e la mia anima vola via.

RUINED CASTLE - CASTELLO IN ROVINA

Nel cuore della foresta
c'è un castello in rovina da tempo.
Le sue pietre giacciono là.
I secoli gli sono passati accanto.
Se potessero parlare
racconterebbero storie di viaggiatori
di tempi immemori,
di battaglie e banchetti.
Tra queste mura un tempo c'era vita.
Vi nascevano bambini
e vi morivano gli anziani.
Personaggi di tempi andati
si risvegliano nella mia fantasia.
Grandi e nobili cavalieri
riprendono vita un'altra volta.
Da molto lontano odo un suono.
In un minuto mi appare un cacciatore,
con cavalli e cani che gli corrono dietro.
Grazie a questi sogni fantastici
cado addormentata
e un altro giorno volge alla fine.
Quanto vola il tempo!

A STRANGER'S STORY - LA STORIA DI UNO STRANIERO

Lasciò la sua casa quando fu
grande abbastanza per arrivare alle stelle.
Viaggiò ovunque, dappertutto,
per trovare un luogo da sogno.
La luce era pallida.
La luna splendeva su di lui.
Camminava solo nella notte,
alla ricerca di una saggezza più grande.
Che cosa poteva dire di più?
Sperava di vedere la luce del giorno,
ma nel profondo sapeva
che il bagliore del sole era lontano.
Una civetta bubolava.
Il vento era freddo
e svaniva nelle tenebre
lo scintillio dell'ombra lunare.
Egli aveva paura.
Non conosceva la via.
Un lago dalle acque basse cantava la sua canzone.
Cadde sulle ginocchia e si mise a pregare.
Il giorno era alla fine.
La notte era trascorsa
e non gli restava nulla da raccontare.
Prestò capì, sotto la pioggia notturna,
che ogni viaggio arriva a conclusione.
Era solo e triste sotto un salice
e piangeva perché il senso della sua vita
era finalmente chiaro.
Aveva cercato per tutta l'esistenza
una verità distante,
ma la verità stessa
viveva dentro di lui.
Che altro avrebbe potuto dire?
Aveva trovato la luce del giorno
e nel profondo sapeva che
non era stato un viaggio inutile.

 

Commenta il post