Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Testi Metal Tradotti

Testi tradotti in italiano dei nostri gruppi metal preferiti. In continuo aggiornamento...

Kamelot - Epica

Pubblicato su 25 Maggio 2015 da Federico Fasciano

Tratto dal Faust di Goethe - Prima parte

PROLOGUE - PROLOGO        
        
Tutto quello che vedete o che vi appare        
è solo un sogno dentro un sogno.        
(Edgar Allan Poe)        
        
CENTER OF THE UNIVERSE - IL CENTRO DELL'UNIVERSO        
        
Si muove lentamente oltre il colore dei miei occhi.        
Si muove lentamente negli angoli della mia mente.        
Sorgendo come Pegaso, ognuno di noi viene liberato.        
Le isole nel mare dei sogni ricercano sempre armonia e pace.        
Tutto ciò che vi troviamo viene rifiutato dalla nostra mente.        
Non vi chiedete perché?        
Se la guerra ai cancelli del paradiso sprigiona desiderio,        
sulla linea di fuoco qualcuno deve aver capito        
che il cuore umano brama di essere ammirato,        
perché al centro dell'Universo siamo completamente soli.        
Mostrami un segno del paradiso!        
Un luogo dove tutti noi vorremmo andare.        
Dimmi cosa sacrificare,        
perché ci sia una possibilità che io ti desideri!        
Ho una storia da raccontare. Non vorreste ascoltarla stanotte?        
Seguitemi nel cuore della sorgente della luce!        
Provate a immaginare che la speranza sia la nave della nostra anima!        
(Sugli oceani l'impresa della vostra vita continua).        
Forse insieme troveremo un luogo per tutti noi.        
(Seguite le stelle della vostra mente e navigate!)        
        
FAREWELL - ADDIO        
        
L'inverno è in arrivo e la montagna è così alta.        
Sto per cominciare il mio viaggio.        
Su questo pianeta che chiamiamo Terra, a cui apparteniamo,        
vorrei sapere perché Dio mi ha fatto comprendere         
che c'è molto di più a cui dare risposte.        
Forse Dio non può sanare le nostre anime, nemmeno se ci prova.        
Cerco la pace mentale        
e, per sapere se ho fatto del mio meglio,        
prego per coloro che ho amato.        
Devo accettare i vostri addii.        
Sono trasportato dal destino e costretto a obbedire.        
Devo accettare i vostri addii.        
I miei viaggi d'esplorazione mi porteranno oltre gli oceani.        
Nessuno ha la verità tra le mani.        
Quindi chi sono io per poter sconfiggere Dio?         
Questa è un'impresa per la ragione e non c'è tempo da sprecare.         
Ho paura!        
Quando la marea salirà, non mi fermerò, né indugerò ancora.        
        
INTERLUDE I (OPIATE SOUL) - INTERLUDIO I (ANIMA SOTTO EFFETTO D'OPPIO)        
        
Oh dolcissima fortuna, vieni da me!        
        
THE EDGE OF PARADISE - LA VETTA DEL PARADISO        
        
Sono sveglio, ma non ancora completamente.        
Dove l'anima si conforma ai più profondi desideri,        
sono libero entro i confini della mia prigionia.        
Rovescio la mia anima ed esalo.        
Sulla vetta del paradiso il veleno brucia nelle mie vene,        
inefficace e compromesso.        
I miei sogni rimangono gli stessi.        
Quieta, ma ancora così violenta,        
in questo mondo dentro un altro mondo,        
la luce lunare nelle visioni è un dono del cielo.        
Vedo occhi di demoni e ali dispiegate.        
Sulla vetta del paradiso sono privo di poteri e salpo.        
Sono fiaccato dalla vita stessa         
e la mia volontà si domanda il perché.        
        
WANDER - VAGARE        
        
Rammento una notte d'estate del mese di Giugno.        
Aveva fiori tra i capelli castani        
e il profumo della terra in fioritura.        
Una strana melodia giungeva appena percettibile,        
ancora più attutita per coloro che sapevano        
cosa stavano ascoltando.        
Ora è solo un ricordo.        
Silenziosamente vaghiamo in questa assenza di conseguenze.        
La mia ombra continuerà a inseguirla        
e lei rimarrà la mia luce guida.        
Silenziosamente vaghiamo alla ricerca della verità e di un po' di confidenza.        
Così tante speranze vengono smarrite lungo il cammino,        
dall'alba alla notte.        
Incontrami accanto al pozzo dei desideri, al riparo dalla luna!        
Sussurrami teneramente che potrò vederti presto!        
Canta la tua canzone a lungo, cosicché possa ricordarmi di te!        
Aveva fiori tra i capelli castani        
e quei caldi giorni di Giugno sono solo un ricordo.        
Siamo nati dalla cenere e nel silenzio ci raccoglieremo.        
        
DESCENT OF THE ARCHANGEL - LA DISCESA DELL'ARCANGELO        
        
(Mefisto)        
Parla, amico mio! Mi sembri sorpreso.        
Penso che tu sapessi che mi sarei presentato sotto mentite spoglie.        
Su bianche ali d'angelo.        
Posso far diventare reali i tuoi sogni.        
Che coppia siamo io e te, mentre viaggiamo attraverso la notte!        
Posso mostrarti tutto con chiarezza.        
Non puoi respingermi.        
In un bagno di luce lunare, un pianto d'angeli inneggia a me.        
Pensaci bene! Prenditi il tuo tempo,        
perché la tua anima sarà mia quando morirai!        
Nomina un piacere, uno qualsiasi!        
Qualunque forma di desiderio ti possa tentare!        
Tremerà al mio tocco, io che ho origine dalla luce celeste.        
Ti fornirò tutti gli alibi perfetti.        
C'è così tanto (da scoprire)!        
Chiamami per nome o persevera,        
finché tutte le tue resistenze saranno vinte!        
Sono sicuro che ci incontreremo ancora.        
Sarò un tuo sincero discepolo nei desideri della carne.        
Non mi respingerai!        
        
INTERLUDE III (AT THE BANQUET) - INTERLUDIO III (AL BANCHETTO)        
        
(Ariel)        
Il suo invito era chiaro.        
Ho chiuso gli occhi e sono qui.        
(Maestro di cerimonia)        
Vi prego, fate strada!        
Il nostro anfitrione sta per entrare.        
        
A FEAST FOR THE VAIN - UNA BACHETTO PER IL VANESIO        
        
(Mefisto)        
Tutti sono arrivati.        
La festa potrà presto iniziare.        
Celebreremo la vanità, il mio peccato preferito.        
(Ariel)        
La luce dei candelabri è così forte che la vedono persino dai cieli        
e il mio amico dichiara che tutto ciò che vedo può essere mio.        
E' un miracolo!        
La vita finora è stata uno spreco,        
ma mi avete dimostrato con mano che sono davvero baciato dalla grazia.        
E' incredibile!        
L'oro e la sua lucentezza mi accecano.        
Adorabili sono tutte le donne della mia fantasia.        
(Mefisto)        
Venite a me, miei piccoli!        
Facciamo baldoria in nome della libertà!        
Alzate i calici e brindate a quanto la vita può essere semplice!        
(Ariel/Tutti)        
Nello splendore della notte abbiamo trovato compagnia         
e una volta ancora sentiamo che la vita ricomincia.        
Tutto ciò che è sbagliato sembra esser giusto,        
quando affondiamo nell'estasi        
e ogni stella è come un sole neonato.        
Può essere finita la vita che conoscevo?        
Accetto il contratto!        
Ma in un punto va modificato:        
se desidererò indugiare in una condizione di pace,        
solo allora sarò tuo il giorno della mia morte.        
        
ON THE COLDEST WINTER NIGHT - NELLA NOTTE D'INVERNO PIU' FREDDA        
        
Mi manca il respiro.        
Mi viene da chiedermi come hai fatto a trovarmi.        
Tu, tra tutti, hai attraversato il mio cammino inaspettatamente.        
Ma da dove sei venuta?        
Mi sento come se stessi sognando.        
Tienimi stretto!        
Il domani potrebbe non esserci.        
Questo è un momento di fede.        
E' un momento di sogno.        
Oggi mi hai trovato qui, nella notte d'inverno più fredda.        
Questo momento è un nostro diritto.        
Ora, Elena,        
raccontami di tutti gli anni in cui siamo stati separati.        
Hai sentito (il fragore) del crollo della montagna?        
Il mio cuore che si rompeva?        
Non svegliarmi se sto sognando!        
Sussurra mia cara,        
perché il domani potrebbe non esistere!        
Sono perso nel presente e sono sicuro.        
Questo è il momento! Non dire altro!        
        
LOST & DAMNED - PERDUTI E DANNATI        
        
Elena, sei venuta da me        
quando la vita sembrava essere appena iniziata.        
Poco sapevo sul dove sarebbe cominciata        
e sul quando, ma un tempo ero libero di volare.        
Non ho mai fatto promesse        
e questo potrebbe essere un addio.        
Non chiedermi perché! Non essere triste!        
A volte tutti noi siamo costretti a cambiare        
i programmi che abbiamo fatto.        
Cerca soltanto di capire che volevo salvarti        
dagli smarriti e dai dannati.        
Sebbene tu mi abbia tenuto stretto,        
ho sentito la memoria che si disvelava.        
Ho avuto una sensazione di paura,        
come nubi improvvise in un cielo estivo.        
Una volta vivevamo nella luce della luna.        
Non so spiegarlo. Non sono capace,        
ma in un modo o nell'altro potremmo riunirci.        
L'amore non significherebbe niente per me,        
se ci fosse un posto più puro in cui esistere.        
Elena, non piangere!        
Credimi, ho fatto questo per te!        
Ora ascolta la mia decisione!        
Entro domani sera me ne sarò andato.        
La mia storia è appena iniziata        
e nulla potrà portarmi via la fede        
durante la mia ricerca del sole.        
        
HELENA'S THEME - TEMA DI ELENA        
        
(Elena)        
Ricordo una canzone di tanto tempo fa.        
Alcune strofe mi rammentano te.        
Come potevo sapere che stavi per lasciarmi?        
Credevo che sarei stata come quella melodia, ma mi sbagliavo.        
Sarò solo un sussurro stanotte.        
E se questo è un addio, me ne andrò,        
ma fino alla fine non smetterò mai di amarti.        
(Spirito del fiume)        
Se la Grazia di Dio è reale e la Parola di Cristo può guarire,        
porta le loro anime incontro alla luce del Cielo!        
Stanotte benedici i bambini non nati!        
        
INTERLUDE IV (DAWN) - INTERLUDIO IV (ALBA)        
        
(Banditore della torre)        
Ascoltate! Ascoltate!        
Lady Elena ha commesso un peccato!        
Ora la morte scende su di lei,        
come il freddo prematuro sui fiori più dolci del campo.        
        
THE MOURNING AFTER (CARRY ON) - DOPO LA TRISTEZZA (ANDARE AVANTI)        
        
Ho fatto un sogno.        
Lei stava sola sulla sponda del fiume, vestita di bianco.        
Pallidi nel gelo, si trascinavano sul suo viso congelato        
i ricordi dei giorni di gloria.        
Vai avanti! Prosegui!        
Incontrami sull'altra riva,        
una volta che il mattino sarà diventato giorno.        
Vai avanti! Prosegui!        
Continua verso l'altra sponda e la mestizia lentamente svanirà.        
Come potevo saperlo?        
Il solo pensiero è assurdo!        
Nel suo grembo? Un bambino?        
Sono rimasto a vagare in superficie di un sogno in un mondo invisibile.        
Vai avanti! Prosegui!        
Almeno tu continua, finché la tristezza sarà svanita.        
        
III WAYS TO EPICA - TRE STRADE PER L'EPICA        
        
(Mefisto)        
Quando si gioca col fuoco si devono mettere in conto delle scottature.        
Inseguire un desiderio è semplicemente un modo diverso di imparare.        
(Ariel)        
Ho tradito Dio!        
(Elena)        
Dio si è compiaciuto della mia anima.        
(Ariel)        
Sono finito troppo in basso. La redenzione è troppo lontana.        
(Elena)        
Sono lucente come il Cielo.        
(Ariel)        
Lei è la sola che ho amato.        
(Elena)        
L'amore è dappertutto.        
(Ariel)        
Lei mi ha distrutto.        
(Elena)        
Il buio non potrà mai vincere.        
(Mefisto)        
Tutto quello che chiedo è un po' di fiducia quando si volta pagina.        
Posso portarti più in alto,        
perché i tuoi desideri per me sono ordini.        
(Ariel)        
A lungo, forse per sempre, dovrò procedere.        
Perché Dio mi ha portato via l'unica cosa che desideravo?        
Forse Dio è la melodia che noi tutti intoniamo.        
(Mefisto)        
Non proverai mai la tristezza, se non avrai assaporato la gioia.        
Questa è la maledizione dell'Uomo, nato nella passione che hai distrutto.        
        
SNOW - NEVE        
        
Non ho mai fatto affidamento sul passato,        
perché anch'esso potrebbe mutare.        
Non potrei mai gettare via la mia vita        
perché, pur coi suoi limiti, è preziosa.        
Ma queste parole risuonano vuote nel freddo        
e lei potrebbe aver dimenticato tutto.        
Non ricordo come mi sentivo la notte che lei si presentò.        
I ricordi si perdono. Scivolano via.        
Non voglio lasciarla andare!        
I momenti si sciolgono nella vergogna come neve.        
I segni non mi hanno mai suggerito niente.        
Nulla poteva essere dato per certo.        
Non saprò mai cosa lei mi avrebbe donato,        
né cosa significo per lei oggi.        
Le mie parole sono quasi ricoperte dalla neve.        
Lei potrebbe aver dimenticato tutto.        
E' il veleno nella mia mente. Una spina nella mia testa.        
Non ha più montagne da scalare.        
Nessun errore di cui pentirsi.        
Non ho mai fatto affidamento sul passato,        
perché potrebbe non esistere.        
Non potrei mai gettare via la mia vita,        
se c'è ancora una ragione per resistere.        
Le parole avvolte nel cristallo si stanno sciogliendo.        
        
LIKE THE SHADOWS - COME LE OMBRE        
        
Come ombre mi ricopre, sorgendo dalla mia estasi.        
Uno sguardo sull'infanzia serena        
e vedo il sorriso di mia madre.        
Non c'era niente da capire. Ero libero.        
Nelle profondità di una foresta lontana perderò il senso del tempo        
e quando le parole del vento saranno sincere, potrò respirare.        
Qualcuno mi ha detto che esiste una montagna più alta,        
ma aspetterò qui ancora un po'        
e, guidato dal desiderio più intimo, mi libererò dall'esilio.        
Come ombre mi ricopre.        
Tu sei alle mie spalle ancora una volta, sorta dalla mia estasi.        
Sorta dal mio dolore.        
Come ombre che mi seguono, puoi cancellare le mie orme.        
Non voglio essere l'unico,        
ma in qualche modo rimenere me stesso.        
        

 

Commenta il post